Ita / eng

Logo Museo di Palazzo Pretorio Museo di Palazzo Pretorio

Scorcio dalla terrazza panoramica

Un "Tramonto in terrazza" per inaugurare il Belvedere del Pretorio

Si preannuncia un settembre speciale, con un cartellone denso di appuntamenti, aspettando la nuova mostra dal titolo “Synchronicity. Contemporanei, da Lippi a Warhol” (25 settembre). Tra le novità, l’apertura della terrazza panoramica che diventa per la prima volta fruibile nella storia dell’imponente palazzo. Inaugurazione ufficiale venerdì 4 settembre con una serata all'insegna della musica. 

SYNCHRONICITY Contemporanei, da Lippi a Warhol

Dal 25 settembre 2015 al 10 gennaio 2016 il Museo di Palazzo Pretorio ospiterà SYNCHRONICITY. Contemporanei, da Lippi a Warhol, un progetto espositivo di Stefano Pezzato, promosso dal Comune di Prato – Museo di Palazzo Pretorio, allestimento di Francesco Procopio. Palazzo Pretorio accoglierà alcune fra le ricerche artistiche più significative dal secondo dopoguerra, inserendole all'interno del suo percorso storico-artistico.

Torna "Tinto Pezza", Sara Passi presenta il suo secondo libro

In occasione dell’8 settembre, festività della Madonna, il Museo rimarrà eccezionalmente aperto nella giornata di martedì, ospitando un laboratorio di animazione per i più piccoli. Negli spazi del cortile la scrittrice Sara Passi presenterà alle 17 il suo secondo libro, dal titolo “Tinto Pezza e la giacca di Marco Polo”, tra realtà storica e fantasia, strizzando l'occhio a Prato e alla sua tradizione tessile. 

Alla scoperta di San Niccolò, Palazzo Banci Buonamici e Duomo con tappa al Pretorio

"La cura dell'anima e del corpo", "Giochi in famiglia: caccia al tesoro", "Dal cartone all'affresco": s'intitolano così i tre itinerari frutto della collaborazione tra le associazioni Fare Arte e ArteMìa con CoopCulture, con l’obiettivo di valorizzare le connessioni tra Palazzo Pretorio e la città di Prato. Prenotazioni aperte per l'appuntamento di venerdì 11, sabato 12 e sabato 19 settembre. 

Ultimi giorni per visitare la mostra "Il corpo e l'anima"

Opere d’arte, documenti d’archivio, la ricostruzione di una spezieria antica. È la storia di 7 ospedali - il Misericordia e Dolce, gli ospedali di Santa Maria Nuova, San Giovanni di Dio e degli Innocenti, il Santa Maria della Scala, il Santa Chiara e il Ceppo - che ripercorre la mostra “Il corpo e l’anima. I luoghi e le opere della cura ospedaliera in Toscana dal XIV al XIX secolo”. Fino al 14 settembre.