Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie. Accetto

Sei in:

Vivere il Museo in tanti modi diversi!

Annunci speciali per Hi Woman!

INGRESSI A 1 EURO O GRATUITI PER VIVERE IL MUSEO CON APPROCCI DIVERSI

In occasione della mostra Hi Woman! La notizia del futuro (prorogata al 27 marzo) il Museo di Palazzo Pretorio annuncia un piano di ingressi ad un euro o gratuiti, scadenzati in alcuni giorni della settimana.

Questa mostra attraverso un percorso tra arte antica e contemporanea apre a temi culturali diversi che riteniamo possano essere spunto di riflessione anche per i non addetti ai lavori. Da qui è nata l’idea di un piano ad ingressi ridotti con l’intento di riuscire ad appassionare un pubblico più ampio ed eterogeneo e vivere il Museo con un approccio diverso, spiega Rita Iacopino, direttrice del Museo di Palazzo Pretorio.

Le iniziative, dunque. vogliono aprire il museo e la mostra per fare apprezzare, condividere, partecipare, e trasmetterli non come insieme di oggetti, ma occasioni da vivere nelle loro complesse opportunità.

In particolare, si prevedono:

> Ingressi gratuiti

16 scrittrici per 16 donne - sabato 26 febbraio ore 16.00 per la presentazione del libro Musa e Getta a cura di Arianna Ninchi e Silvia Siravo. Modera Consuelo Lollobrigida.
In questa raccolta, apprezzate scrittrici italiane raccontano altrettante «muse»: donne sfrontate e bellissime o, al contrario, miti e riservate che, per lo spazio di una notte o per l'esistenza intera, hanno stretto relazioni complesse con uomini di successo. Muse non sempre «gettate» ma per lo più misconosciute che tornano al centro del palcoscenico letterario (prenotazione obbligatoria al numero 0574.1837859 o alla mail prenotazioni.museiprato@coopculture.it)

22 donne per le donne - lunedì 7 marzo, in anticipo di un giorno alla Festa delle Donna, il pubblico femminile avrà accesso libero alla mostra. Alle 16.30 visita straordinaria con la direttrice Rita Iacopino (prenotazione obbligatoria al numero 0574.1837859 o alla mail prenotazioni.museiprato@coopculture.it)

> Ingressi a 1 euro

Il Museo a pranzo - da lunedì a venerdì (escluso martedì giorno di chiusura) durante la pausa pranzo (12.30-15.00) il museo accoglierà i visitatori con il biglietto ridotto, perché con la cultura si mangia!

Nonni e nipoti: racconta la favola dell’arte - i mercoledì (fino al 23 marzo compreso) per i nonni che si presenteranno con i loro nipoti alla biglietteria. Sarà l’occasione per appassionare i piccoli all’arte, raccontando le opere e le loro storie quale personale novella.

Opening ai giovani - i giovedì (fino al 24 marzo compreso) per i giovani dai 18 ai 30 anni per far conoscere i linguaggi creativi del contemporaneo e dell’antico nell’intento di riuscire a trasmettere alle nuove generazioni una partecipazione attiva alla salvaguardia del patrimonio culturale.

La mostra Hi Woman! La notizia del futuro, curata da Francesco Bonami e promossa dal Comune di Prato - Museo di Palazzo Pretorio. espone le opere di 22 artiste internazionali, ognuna portatrice di un messaggio diverso ma attuale e calato nella realtà contemporanea. Ma l’annuncio non sarebbe così potente se non fosse ospitato nella solennità delle sale del Pretorio e dei suoi nove dipinti che hanno per soggetto l’Annunciazione,
Con la pittura, la scultura, il video ed il suono le artiste annunciano in Mostra misteri lontani e realtà vicine, ognuna con un lavoro potente e significativo capace di sostenere il confronto con i maestri dell’antichità della collezione di Palazzo Pretorio, trovando a volte una sintonia, a volte creando cortocircuiti potenti e carichi di stimoli per il pubblico.

L'ingresso al Museo è consentito previa esibizione di certificazione verde Covid-19 (cosiddetto "Super Green pass") e indossando mascherina.

In allegato il comunicato completo:

Icon cs_ingressi_speciali (370,1 KB)