Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie. Accetto

Sei in:

Sulle tracce di Donatello

Domenica 8 maggio Palazzo Pretorio promuove un evento speciale dedicato a Donatello, “il maestro dei maestri”, con una visita guidata alle opere “donatelliane” della collezione del Museo.

L’evento rientra nell’ambito del progetto Donatello in Toscana, promosso dalla Fondazione Palazzo Strozzi, che propone itinerari sulle tracce dell’artista fiorentino e delle sue opere in tutte le sedi museali sparse sul territorio regionale che hanno contribuito alla realizzazione della mostra. Con il prestito dell'opera Madonna con Bambino tra due angeli, lavoro giovanile di Donatello, infatti anche il Museo di Palazzo Pretorio ha contribuito all'imponente mostra Donatello, il Rinascimento, ospitata presso Palazzo Strozzi e il Museo Nazionale del Bargello di Firenze.

I legami tra il Museo di Palazzo Pretorio e Donatello sono molteplici: tra le opere esposte al primo piano infatti ci sono lo stupefacente polittico di Lorenzo Monaco (1410) e quello altrettanto prezioso di Andrea di Giusto (1435), che, seppure di ambito tardo gotico, sono i testimoni di un momento cruciale della formazione e della prima maturità di Donatello. Quasi vent’anni dopo, è Filippo Lippi, il pittore forse più “donatelliano”, che con la sua bottega si rivela nella Madonna del Ceppo, nella Madonna della Cintola, nella Natività e nella piccola Annunciazione, sempre visitabili al primo piano. La saletta con le sculture di Benedetto Buglioni, Andrea della Robbia e della bottega di Benedetto da Maiano documenta invece la produzione in serie di modelli della tradizione donatelliana nel tardo Quattrocento.

INFO
Costo della visita guidata, comprensivo del biglietto d’ingresso: 10 euro
Evento con prenotazione obbligatoria al numero 0574.1837859 o alla mail prenotazioni.museiprato@coopculture.it.
È raccomandato l'utilizzo della mascherina chirurgica.