Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie. Accetto

Sei in:

Programma completo delle iniziative per la mostra "Gli amici pittori di Cesare Guasti"

In occasione delle celebrazioni per il bicentenario della nascita di Cesare Guasti (Prato, 4 settembre 1822 – Firenze, 12 febbraio 1889), il Museo di Palazzo Pretorio promuove una serie di iniziative artistiche e culturali dedicate alla figura dell’illustre archivista, filologo, letterato e poeta pratese, personaggio chiave nella cultura italiana del XIX secolo.

17 dicembre 2022 – 10 aprile 2023
MOSTRA “GLI AMICI PITTORI DI CESARE GUASTI NELLE COLLEZIONI COMUNALI”
La mostra dal titolo “Gli amici pittori di Cesare Guasti nelle collezioni comunali”, a cura di Lia Brunori, Claudio Cerretelli e Rita Iacopino, promossa dal Museo di Palazzo Pretorio in occasione del bicentenario della nascita di Cesare Guasti, vuole ricordare i legami di amicizia tra l’illustre intellettuale pratese e alcuni artisti suoi contemporanei, attraverso le opere conservate nelle collezioni comunali: uno spaccato sull’arte dell’Ottocento a Prato, dove la figura di Guasti giocò un ruolo importantissimo, determinando l’affermarsi del pensiero purista e favorendo un’estetica improntata ai valori morali. Tramite quarantacinque dipinti e disegni - di artisti tra cui spiccano Antonio Marini, Luigi Mussini e Alessandro Franchi - la mostra racconta in dettaglio proprio questo clima così fervido, che a Prato si sviluppa intorno alla Scuola comunale di Disegno.

18 novembre 2022 – ore 17.00
PRESENTAZIONE DEL LIBRO “NULLA È PIÙ CARO DELLA LIBERTÀ. CESARE GUASTI (1822-1899)”
Presentazione del libro “Nulla è più caro della libertà. Cesare Guasti (1822-1899)”, scritto da Don Enrico Bini, presidente dell’Associazione Culturale Cesare Guasti, e pubblicato da Edizioni Cantagalli. Interviene Nicola Gori, giornalista dell’Osservatore Romano.

10 dicembre 2022 - ore 16.30
CONFERENZA “SON DI PRATO SE… PRATESI AL TEMPO DI CESARE GUASTI”
Palazzo Pretorio ospita sabato la conferenza dal titolo “Son di Prato se… pratesi al tempo di Cesare Guasti”, condotta dallo studioso Lorenzo Caciolli.

30 dicembre 2022 – 21 gennaio 2023 – 4 febbraio 2023 – 25 marzo 2023 – ore 17.00
VISITA GUIDATA AL MUSEO DI PALAZZO PRETORIO E AL PALAZZO COMUNALE SULLE ORME DI CESARE GUASTI
Il Museo di Palazzo Pretorio promuove una serie di visite guidata sulle orme di Cesare Guasti. Il percorso parte al Museo di Palazzo Pretorio, dalla mostra “Gli amici pittori di Cesare Guasti nelle collezioni comunali”, che ricorda i legami di amicizia tra l’illustre archivista, filologo, letterato e poeta pratese, e alcuni artisti del suo tempo. Successivamente, i visitatori saranno accompagnati al Palazzo Comunale, per poter ammirare altre opere di artisti contemporanei di Cesare Guasti.

14 gennaio 2023 – ore 16.30
CONFERENZA “SU ALCUNE LETTERE INEDITE DI CESARE GUASTI: PRIORITÀ DI SAN PIER FORELLI, SANTA CATERINA DE’ RICCI, GIUSEPPE SILVESTRI, ENRICO BINDI”
Palazzo Pretorio ospita la conferenza dal titolo “Su alcune lettere inedite di Cesare Guasti: Priorità di San Pier Forelli, Santa Caterina de’ Ricci, Giuseppe Silvestri, Enrico Bindi”, condotta dallo studioso Giovanni Bensi.

15 e 29 gennaio 2023 – 12 e 26 febbraio 2023 – 12 e 26 marzo 2023 – 2 aprile 2023 dalle ore 9.00 alle ore 13.00
APERTURA PALAZZO COMUNALE PER VISITA ALLE OPERE ESPOSTE COLLEGATE ALLA MOSTRA
Il Palazzo Comunale sarà visitabile gratuitamente previa presentazione del biglietto del Museo di Palazzo Pretorio. 

29 gennaio 2023 - ore 10.30
COLAZIONE AD ARTE
Appuntamento a colazione nella splendida cornice di Palazzo Pretorio; a seguire è in programma una visita guidata alla mostra “Gli amici pittori di Cesare Guasti nelle collezioni comunali”, che ricorda i legami di amicizia tra l’illustre intellettuale pratese e alcuni artisti del suo tempo.