Informativa e consenso per l'uso dei cookie

Il nostro sito salva piccoli pezzi di informazioni (cookie) sul dispositivo, al fine di fornire contenuti migliori e per scopi statistici. È possibile disattivare l'utilizzo di cookies modificando le impostazioni del tuo browser. Continuando la navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie. Accetto

Sei in:

Il Museo di Palazzo Pretorio in prima linea per il progetto "Restore"

Lunedì 3 ottobre presso la sala conferenze dell’Archivio di Stato di Prato si è tenuta la presentazione dei risultati del progetto RESTORE – smaRt accESs TO digital heRitage and mEmory, appena giunto a termine dopo un percorso durato quasi due anni, che ha visto impegnato in prima linea anche il Museo di Palazzo Pretorio.

RESTORE è un progetto finanziato dalla Regione Toscana, costituito da un partenariato che include CNR, operatori della filiera culturale e creativa regionale attivi in diversi campi della ricerca umanistica (Archivio di Stato di Prato, Museo di Palazzo Pretorio, Sovrintendenza Archivistica e Bibliografica della Toscana) e PMI (Space S.p.a.), nato per lavorare all'integrazione dei dati appartenenti a diversi ambiti culturali (archivistico, lessicografico, storico-artistico), realizzando una base di conoscenza unica sulla storia della città di Prato e sulle sue Istituzioni.
L’obiettivo è quello di migliorare l’accesso al patrimonio culturale conservato dalle istituzioni cittadine, a partire dall'Archivio di Stato e dal Museo di Palazzo Pretorio, per includere in seguito altri istituti tutelati dalla Soprintendenza Archivistica e Bibliografica, attraverso l'applicazione di tecnologie informatiche per la l’integrazione e la gestione dei beni culturali in ambiente digitale e l'elaborazione di modalità innovative per la loro fruizione, che ne favorisca la comprensione e ne incentivi il riuso.
L’apporto del Museo di Palazzo Pretorio all’interno del progetto ha contribuito ad integrare lo studio dei documenti con quello delle opere conservate nel museo, mettendo a disposizione anche il ricco patrimonio fotografico e librario.

LINK AL PROGETTO: http://restore.ovi.cnr.it/progetto.html